martedì 5 agosto 2014

L'amore, il sesso, gli uomini

L'amore è un sentimento molto umano, che trascende la materia fisica, per elevarsi a un rapporto fra anime.

Gli animali non provano quell'afflato interiore che porta un essere umano a legarsi ad un altro individuo sulla base di un comune sentire, di un'intima "sintonia".

Per uomini e animali il sesso è un'energia vitale molto importante.

Per gli animali l'istinto primordiale di procreare sfocia nella bramosia sessuale che trova compimento con l'accoppiamento. Calata la tensione sessuale, cessa la "vicinanza" col partner.

A dispetto del vecchio argomento bigotto che gli atti omosessuali sono "contro natura", è vero l'esatto contrario: gli atti omosessuali sono frequenti anche fra gli animali e chiunque abita o abbia abitato in campagna lo sa bene. Gli studi pubblicati sull'argomento non si contano più (come pure le pagine "contro" della lobby clericale omofoba).

In questo senso la sessualità umana ha molti punti in comune con la sessualità delle altre creature.

Intendiamoci bene: non intendo minimizzare l'importanza del sesso, che è un'energia superiore, direi "sacra", come ho avuto modo di dire in un altro post.

L'amore come vincolo psicologico fra individui, tipico degli esseri umani, è invece sconosciuto nella gran parte del mondo animale.

All'interno di una coppia, di qualunque sesso siano i componenti, se l'attrazione sessuale si innesta su un amore basato sull'anima, il risultato sarà l'esperienza più bella del mondo, la più alta e soddisfacente che un uomo possa provare.